Il Gelato Zoldano su Linea Bianca 2016

  • Published in

lineabianca gelatozoldano rifugio sunparadisIl Gelato Zoldano approda sugli schermi di Rai1 della trasmissione televisiva Linea Bianca.

Martedì 13 marzo 2016 le telecamere della Rai mostrareanno le bellezze dei comprensori sciistici Dolomiti Stars della skiarea San Pellegrino e dello Skicivetta.
lineabianca gelatozoldano mantecatore bruno
Le riprese in Val di Zoldo inizialmente previste mercoledì 17 febbraio si sono registrate venerdì 19 ed hanno avuto come protagoniste non sole le splendide piste da sci , ma anche il nostro Gelato Zoldano!
Lo abbiamo prodotto in diretta utilizzando i vecchi mantecatori ottocenteschi raffreddati a ghiaccio e sale e azionati manualmente nella fantastica cornice della terrazza panoramica del rifugio Su'n Paradis, ai 2000 metri di altezza proprio di fronte al maestoso Civetta!
lineabianca gelatozoldano mauriziodepellegrin
In attesa di vedere la trasmissione , questo è il programma dettagliato di tutte le riprese che ci sono state.

****
Entrando nei dettagli, le telecamere di Linea Bianca hanno fatto visita, dapprima, al Centro Meteo di Arabba per poi spostarsi sulle piste del Centro Fondo di Falcade - situato in centro paese con anelli di diversa difficoltà e lunghezza offre la possibilità di sciare anche in notturna grazie ad un moderno impianto di illuminazione – insieme alla campionessa locale Magda Genuin, ai maestri della Scuola Sci Nordico Falcade e ai ragazzi dello Ski College. A seguire brindisi in quota al Passo San Pellegrino con un suggestivo aperitivo davanti allo straordinario spettacolo del tramonto sulle Dolomiti.

La giornata di ieri, invece, è cominciata sul Col Margherita, a quota 2514 metri, centro nevralgico della Ski Area San Pellegrino e punto di arrivo della funivia disegnata da Pininfarina. Una breve chiacchierata con il direttore marketing Renzo Minella sulla qualità dell’aria - proprio sul Col Margherita è presente una stazione di monitoraggio del CNR di Venezia che attesta come in questa località si respiri aria pura come in antartico – e sulle piste da sci di Passo San Pellegrino e Falcade, uno sguardo allo splendido panorama e giù sci ai piedi verso la partenza degli impianti di Falcade e della nuova cabinovia a 8 posti, grande novità della stagione 2015/2016.

Da Falcade l’immancabile trasferimento in elicottero sopra il gruppo del Civetta, montagna simbolo dell’omonima ski area, nonché meta privilegiata dagli scalatori di tutto il mondo. Sul Civetta si trovano itinerari che hanno scritto pagine di alto alpinismo per le difficoltà continue e sostenute, la parete Nord-Ovest , in particolare, è unica in tutte le Dolomiti e viene definita il regno del Sesto Grado. D’inverno, però, ai piedi del Civetta si sviluppa il comprensorio sciistico più vasto della Regione Veneto con 80 km di piste che collegano Alleghe, Selva di Cadore e la Val di Zoldo. Brividi ed emozioni ai Piani di Pezzè con le incredibili evoluzioni aeree dei fan dell’Alleghe Central Park e del BigAirBag.
lineabianca gelatozoldano mantecatore bruno2
“Il comprensorio del Civetta ha una posizione geografica davvero invidiabile, incastonato tra splendide montagne quali il Civetta, il Pelmo e la Marmolada, dista solo un’ora e mezza dall’aeroporto di Venezia e questo lo rende una delle mete di montagna più appetibili anche dagli stranieri” ha raccontato il direttore marketing Andrea Dal Farra. “L’offerta turistica è poi molto trasversale, oltre allo sci vengono proposti eventi ed esperienze particolari come quella dell’igloo, della Human Bowling e dello sci in notturna”.
lineabianca gelatozoldano gigi bruno
Questa mattina c’è stato l’incontro con i ragazzi dell’Istituto Alberghiero e dello Ski College di Falcade e l’intervista con l’agronomo sul lago di Alleghe, il più bello delle Dolomiti, molto apprezzato dai turisti sia d’estate che d’inverno. Le riprese di Linea Bianca si sono quindi concluse sulle piste da sci della Val di Zoldo, con il direttore piste Fabio Filippi, e sulla terrazza panoramica del rifugio Su'n Paradis, dove, a quota 2000 metri, i Maestri Gelatieri della Val di Zoldo hanno dato prova della propria arte producendo il gelato con gli stessi macchinari e le stesse procedure utilizzate più di 100 anni fa. Ogni fase di lavorazione è stata spiegata con particolare cura: dalla cottura della miscela, alla preparazione della macchina mantecatrice con sale e ghiaccio fino alla mantecatura finale del gelato. Non tutti lo sanno, ma la Val di Zoldo è anche conosciuta come la Valle dei Gelatieri, perché da questa terra alla fine dell'800 partirono centinaia e centinaia di abili maestri gelatieri che per primi lo diffusero in ogni più sperduto angolo della terra.

Color I Color II Color III Color IV Color V Color VI